Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Dom, 19/02/2017 - 09:25
sei qui: Home > Il sociale > Terzo settore > Meeting dei donatori di sangue il 17 e 18 settembre

Terzo settore Basilicata

Donazioni

Meeting dei donatori di sangue il 17 e 18 settembre

Riceviamo dalla Fidas Basilicata e pubblichiamo

di Redazione Basilicata24

Meeting dei donatori di sangue il 17 e 18 settembre

LA FIDAS BASILICATAAL MEETING DELLA FRATELLANZA DEI DONATORI  A SAN GIOVANNI ROTONDO 17 E 18 SETTEMBRE


Nutrita sarà la rappresentanza dei donatori sangue della FIDAS Basilicataal Meeting della Fratellanza dei Donatori FIDAS in programma sabato 17 e domenica 18 settembre a San Giovanni Rotondo (FG). Organizzato per il secondo anno consecutivo dalla FIDAS Associazione Dauna Donatori Volontari del Sangue, l’evento ha ricevuto l’alto patrocinio delle Presidenza della Repubblica Italiana, del Senato, della Camera, della Regione Puglia, della Provincia di Foggia, della Città di San Giovanni Rotondo e dell’ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza”, a testimonianza dell’alto valore riconosciuto alla  anifestazione nella diffusione della cultura della solidarietà. Beneficia anche del sostegno della Fondazione con il Sud nell’ambito del programma della rete Fidas ezzogiorno “Legami di Sangue ed Emozioni”, coordinato proprio dall’associazione del volontariato del sangue della Basilicata e che coinvolge altre 14 associazioni del dono del sangue operanti nelle sei regioni del Sud.


La due giorni nella cittadina del foggiano, cui prenderanno parte tanti responsabili associativi e dirigenti medici delle 25 sezioni comunali della Fidas Basilicata, insieme a Paolo Ettorre, presidente Fidas Basilicata, Antonio Bronzino, vicepresidente nazionale Fidas e coordinatore del progetto di rete, Paola Saraceno, vicepresidente regionale e responsabile del gruppo di comunicazione interassociativo, prevede l’alternanza tra spazi di approfondimento e momenti corali di promozione della donazione di sangue e non solo.


I lavori prenderanno il via sabato pomeriggio alle 15 presso la sala convegni delCentro di Accoglienza Approdo (Viale Padre Pio n. 24) dei Frati Minori Cappuccini a pochi metri  dall’importante struttura di riferimento assistenziale e di ricerca scientifica per tutto il Centro-Sud, nota ai più come ospedale di Padre Pio, sorta 55 anni fa.


 “Da donatore a ricevente: la medicina della solidarietà” ,  questo il titolo del seminario rivolto in prevalenza ai responsabili associativi delle federate della FIDAS in Puglia, ai fratelli di sangue delle regioni contermini, ai dirigenti locali delle organizzazioni di volontariato del dono di organi, tessuti, midollo, cordone ombelicale nonché delle associazioni dei malati (talassemici, emofilici, leucemici, trapiantati, politrasfusi, …), e ad insegnanti e studenti del 5^ anno degli Istituti superiori di capitanata, cui saranno anche rilasciati crediti formativi.


Le relazioni del Dr. Giuseppe Aprili, past president del SIMTI (Società Italiana Medicina Trasfusionale ed Immunoematologia), del Dr. Michele Scelsi, coordinatore in Puglia delle attività trasfusionali e del Dr. Lazzaro di Mauro, dirigente medico responsabile del servizio trasfusionale dell’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza, affronteranno i temi delle nuove frontiere delle applicazioni cliniche del dono e della sicurezza da donatore a ricevente . Ad aprire i lavori, i saluti del presidente della FIDAS Dauna , Michele Tenace e del presidente FIDAS Puglia, Italo Gatto. Poi gli interventi del Sottosegretario di Stato all’Istruzione, Università e Ricerca On. Giuseppe Pizza e della Dr.ssa Elena Gentile, assessore al Welfare della Regione Puglia, per sottolineare l’importanza di momenti formativi per il rafforzamento nei territori di un volontariato socio-sanitario capace di compiere il necessario passaggio culturale dalla donazione emotiva alla donazione consapevole. Uno spazio aperto poi al dibattito con i rappresentanti delle associazioni partecipanti e le conclusioni affidate al presidente nazionale FIDAS, Dr. Aldo Ozino Caligaris. Al termine dei lavori seminariali, previsto intorno alle 19.00, in programma l’attesa vista alla cripta di San Pio e la fiaccolata della solidarietà.


 


La domenica mattina, poi, alle 9 in punto grande raduno dei volontari del sangue della famiglia Fidas, tra cui molti lucani.


 Attesi in oltre tremila, dai diversi comuni della capitanata, dalle altre province pugliesi, dalla Basilicata, dalla Calabria, dalla Campania, dalla Sicilia, dalla Sardegna, dal Lazio. Incontro dei donatori a Piazza Padre Pio e sfilata nelle vie di San Giovanni Rotondo per presentare alla comunità un’associazione del dono che sempre più investe sul carattere relazionale del Volontariato, sulla vocazione ad esprimersi al meglio attraverso la costruzione di relazioni altruistiche tra persone e territori. Accanto ai donatori Fidas, tanti amministratori comunali del foggiano con i gonfaloni, le massime autorità religiose dell’area,  Nichi Vendola, governatore della Regione Puglia, Onofrio Introna,presidente del Consiglio Regionale, Antonio Montanino, assessore alle politiche sociali della Provincia di Foggia. Attesa anche la partecipazione di Francesco Saverio Romano, ministro delle Politiche Agricole, in un territorio, la capitanata, particolarmente vocato alla produzione dell’agroalimentare di qualità a base della dieta mediterranea, ormai riconosciuta dall’Unesco come patrimonio dell’umanità.


Tutti insieme alla FIDAS per contribuire, ancora una volta, a trasfondere da vena a vena la cultura della responsabilità, scardinando quella dell’individualismo. Per dimostrare che la vera società del ben-essere è possibile solo con l’inclusione, la solidarietà e la fraternità. Che non ci può essere ben-essere senza consapevolezza, conoscenza, informazione e partecipazione attiva dei cittadini. Alle 11.30 nella Chiesa di San Pio, l’attesa celebrazione liturgica, con un’omelia  ricca di spunti di riflessione sul senso del dono ed i saluti delle autorità intervenute al Meeting della fratellanza dei donatori sangue FIDAS.


Paola Saraceno


Vice presidente FIDAS Basilicata (338 9336599)


 


email: progettazionesociale@fidas.basilicata.itwww.fidas.basilicata.it

Lun, 12/09/2011 - 11:17
Stampa