Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Mar, 27/06/2017 - 20:46
sei qui: Home > Il sociale > Politiche e servizi > Ferrovie del sud: maglia nera alla Basilicata

Politiche e servizi Basilicata

Trasporti

Ferrovie del sud: maglia nera alla Basilicata

Servizi a bordo e a terra insufficienti. Manutenzione compresa

Una Aln668 in stazione Una Aln668 in stazione

“Quando dicevano che Cristo si è fermato a Eboli avevano ragione! E a distanza di anni la situazione non cambia”. Sono le parole di Francesco, un ragazzo che viaggia in treno per lavoro e per studio. Un pendolare che, come tanti altri, ne ha viste di tutti colori nelle carrozze dei treni e all'interno delle stazioni lucane. E in sostanza le sue parole e quelle di tanti altri viaggiatori rispecchiano una realtà che esiste da anni e che peggiora giorno per giorno. Ritardi, servizi igienici che lasciano a desiderare, igiene a bordo treno non sempre garantita, vetture della Grande Guerra. E a terra? L'obliteratrice che non funziona, la sala d'aspetto chiusa, il semaforo del passaggio a livello che fa l'occhiolino e il tabellone che segnala un treno in arrivo che non è mai partito! E sui muri delle stazioni della linea Taranto-Potenza sono incollati grandi pannelli che mostrano le attività di potenziamento della rete ferroviaria e le operazioni di manutenzione finanziate dall'Europa. Chissà, saranno stati attaccati per coprire le crepe?

Gio, 15/09/2011 - 14:33
Stampa