Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Ven, 24/03/2017 - 14:18
sei qui: Home > Scuola e università > A Lavello la scuola che guarda al futuro del nostro pianeta

Scuola e università Basilicata

la buona scuola

A Lavello la scuola che guarda al futuro del nostro pianeta

Proseguono, al Comprensivo 1, le iniziative per celebrare la natura e l'ambiente

di Redazione Basilicata24

A Lavello la scuola che guarda al futuro del nostro pianeta

In applicazione del progetto Erasmus Plus - Save Today, Survive Tomorrow tutta la città di Lavello è stata coinvolta nella celebrazione della Natura. Uun insolito benvenuto al sole tanto atteso di fine maggio è stato dato dagli alunni dell’Istituto Comprensivo 1 di Lavello: un corteo di majorette, tamburini e sbandieratori partendo da piazza Matteotti ha marciato a ritmo di musica e attraversato le vie della città, sotto gli occhi attoniti e ammirati dei cittadini di Lavello. Un tripudio di colori, suoni, musiche e danze ha voluto confermare ancora una volta quanto la tematica della slavaguardia dell'ambiente stia a cuore ai nostri giovani discenti e a tutte le associazioni, alle fondazioni e agli enti locali che hanno sostenuto fortemente l’evento, promosso dalla “vulcanica” dirigente Lucia Scuteri che riesce sempre a tenere le fila ed a gestire brillantemente eventi di altissimo spessore e qualità. “ Evviva la natura, salviamo il nostro Pianeta!” Questo è lo slogan di tutte le attività svolte dagli alunni. Lo hanno cantato in lingua inglese e suonato (Imagine, Heal the world-Yellow submarine) lo hanno danzato sul prato e hanno abbracciato gli alberi nel giardino del plesso Sant’ Anna, hanno sfilato come “modelli” mostrando indumenti rinnovati con i colori e lo stile di Mirò, hanno esposto opere realizzate con vecchi oggetti a cui è stata offerta una seconda vita. Infine l’occasione è stata ottima per conferire l’attestazione di Merito-Albo d'onore agli alunni che si sono distinti dimostrando doti e impegno particolarmente meritevoli, che la dirigente ha definito "i miei onorevoli alunni”. L’assessore comunale allo Sport Annalisa Di Giacomo, che da subito ha promosso l’iniziativa con grande entusiasmo, ha evidenziato che "È fondamentale promuovere all'interno delle nostre scuole la cultura del rispetto ambientale, per il verde, la natura, ed è fondamentale ancor di più sensibilizzare le giovani generazioni alla cultura del riciclo, anche l’amministrazione comunale sosteniamo con forza questi valori, promossi, per esempio, col progetto Raee. É importante - ha aggiunto l'assessore- quindi proseguire su questa strada. Ringrazio la dirigente Scolastica Prof.ssa Lucia Scuteri che in merito ai bisogni formativi e valoriali da trasmettere alle nuove generazioni, fa sempre “centro”, i docenti, l’associazione Agora’ attivissima nell’arte del riciclo e nel coinvolgere i giovani e ringrazio l'associazione sportiva Airone, perché è importante collegare al tema dell'ambiente quello dello sport. Lo sport è un bene irrinunciabile, poiché è salute e, al contempo, sport vuol dire educazione, formazione. Quindi futuro. L’intera Città di Lavello ringrazia sentitamente la dirigente scolastica Prof.ssa Lucia Scuteri che, con grande competenza gestionale, organizzativa, amministrativa, pedagogico-didattica ha, come sempre, concluso l’anno scolastico aggregando tutte le istituzioni scolastiche sul territorio, tutte le associazioni culturali e in forte sinergia con l’amministrazione comunale, con i quali condivide valori e obiettivi formativi.  Nota a cura dell'Istituto comprensivo Lavello 1

Gio, 26/05/2016 - 14:16
Stampa
A Lavello la scuola che guarda al futuro del nostro pianeta - immagine 0A Lavello la scuola che guarda al futuro del nostro pianeta - immagine 1