Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Sab, 29/04/2017 - 19:51
sei qui: Home > Salute > Medicina > Sanità, rinviato il pagamento dei ticket

Medicina Basilicata

Sanità, rinviato il pagamento dei ticket

Il provvedimento, che doveva entrare in vigore il1 ottobre, slitta a novembre

di Redazione Basilicata24

Sanità, rinviato il pagamento dei ticket

Nella nostra inchiesta sui ticket sanitari, pubblicata su "Basilicata24. Il giornale d'inchiesta" in edicola sabato 1 ottobre spieghiamo perchè la tassa non va pagata

Dopo l'incontro tenutosi venerdì 30 settembre tra l'assessore alla Sanità, Attilio martorano e i sindacati (Cgil e Uil) l'entrata in vigore del provvedimento sul pagamento dei ticket è slitta di un mese. Il sindacato ha ribadito la netta contrarietà all'introduzione dei ticket sanitari e ha esposto, preliminarmente, una questione di metodo all'assessore in ordine alla convocazione che è pervenuta  successivamente agli atti deliberativi della Giunta Regionale, ed ha rappresentato con determinazione la situazione di disagio che questi atti deliberativi hanno prodotto tra la gente.

Su proposta del sindacato l'assessore Martorano ha sospeso l'entrata in vigore del provvedimento rinviandolo di un mese al fine di dare la possibilità alle persone in fascia di esenzione di predisporre la relativa dichiarazione ISEE. Ma come noi sosteniamo nell'inchiesta sui ticket in edicola ilsabato 1 ottobre sul sesto numero di "Basilicata24. Il giornale d'inchiesta" questa tassa sulla salute non va pagata. Nè a novembre nè mai.

Intanto il sindacato ha chiesto l'introduzione di ulteriori elementi di equità per la fascia di esenzione distinguendo tra reddito da lavoro autonomo e reddito da lavoro dipendente. Su questo specifico punto sarà chiesta un'audizione alla IV commissione consiliare.

 

Ven, 30/09/2011 - 20:09
Stampa