Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Sab, 25/03/2017 - 20:45
sei qui: Home > Rubriche > La legge Severino non è uguale per tutti

Rubriche Basilicata

Tanto Per...

La legge Severino non è uguale per tutti

La rubrica di Luciano Petrullo

Luciano Petrullo Luciano Petrullo

La legge Severino non è uguale per tutti. Non esistono principi generali cui affidarsi, esistono mille pieghe nelle quali bisogna girare con la torcia ben accesa. E mi spiego: mentre per un De Magistris è prevista la sospensione a seguito della condanna non definitiva, per i sottosegretari non è prevista. Quindi se Bubbico dovesse malauguratamente per lui essere condannato non sarebbe sospeso ope legis, ma potrebbe continuare a svolgere la sua funzione pubblica. Benedetto il legislatore, quante ne pensa: che si fottessero nei comuni, non qui al governo, pare insegnare la legge. Quindi se Bubbico, eventualmente condannato, si dimettesse, farebbe un gesto non previsto dalla legge. Rimango sempre della stessa opinione, e cioè che un imputato se politico dovrebbe dimettersi, ma tant’è. Qui usa così.

Gio, 02/10/2014 - 17:01
Stampa