Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Ven, 24/03/2017 - 14:18
sei qui: Home > L'opinione > Interventi e commenti > Il coraggio e la libertà

Interventi e commenti Basilicata

Il direttore

Il coraggio e la libertà

Da oggi la Basilicata ha due nuove testate giornalistiche

di Giusi Cavallo

Il coraggio e la libertà

Chi fa il mestiere del giornalista ha il dovere di raccontare i fatti, senza artifici né censure. Con la massima libertà e indipendenza. E' per questa ragione che, quando mi è stato proposto di partecipare a questo progetto, non ho esitato ad accettare

Da oggi la Basilicata ha due nuove testate giornalistiche. La prima, un vero quotidiano online, (senza dubbio il primo in Basilicata) “www.basilicata24.it”, la seconda cartacea, “Basilicata24. Il giornale d'inchiesta”. Entrambe le testate portano lo stesso nome: Basilicata24. Un marchio unico che si declina però in due diversi modi. Nel caso del quotidiano online, vi daremo l'informazione di quanto avviene in Basilicata, minuto per minuto, ogni giorno. Con il giornale cartaceo, invece, andremo a fondo di fatti sconosciuti o poco noti, realizzeremo inchieste, unendo la nostra voce a quella dei cittadini.

Chi fa il mestiere del giornalista ha il dovere di raccontare i fatti, senza artifici né censure. Con la massima libertà e indipendenza. E' per questa ragione che, quando mi è stato proposto di partecipare a questo progetto, non ho esitato ad accettare. Senza padroni o “amici privilegiati” saremmo stati liberi. E così è stato sin dal primo momento. Non faremo scandalismo, ma racconteremo i fatti per come sono, nudi e crudi. Certo, diremo la nostra, suggeriremo le nostre opinioni perché il giornalismo non è sinonimo di “megafonismo”. Noi di Basilicata24 non saremo, infatti, il megafono di nessuno.  Il giornale lo facciamo noi. Tutti, però, potranno intervenire, sia sulla testata online sia sul giornale d’inchiesta, nelle forme che saranno disponibili. Nel nostro lavoro di ricerca e di approfondimento, abbiamo scoperto che i cittadini spesso sono tenuti all’oscuro di fatti e vicende che li riguardano molto da vicino. E’ il caso della gestione dei rifiuti di cui ci occupiamo con l’inchiesta di questo primo numero, ma è solo uno dei tanti casi. Abbiamo fatto una scelta difficile cioè quella di informare "senza se e senza ma", quella di aprire gli occhi ai cittadini su fatti e vicende che spesso finiscono nelle memorie segrete delle stanze del Potere. Noi di Basilicata24 crediamo che giornalismo sia criticare sempre il Potere, sia di destra, sia di sinistra. Criticare chiunque abbia la responsabilità di governare o amministrare decidendo sulla vita degli altri.

Chiarezza e trasparenza sono la nostra cifra stilistica. Siamo stati chiari e trasparenti sin dalle prime fasi. La selezione dei nostri collaboratori è avvenuta attraverso un normalissimo annuncio di lavoro. In molti hanno risposto. Ci siamo trovati di fronte giovani lucani, ma non solo, con la voglia di mettersi in gioco e provare a far qualcosa di serio nella terra in cui sono nati. Giovani, la cui età media è di 27 anni, che credono nelle loro capacità. A loro, l'augurio di trovare nella nostra redazione una palestra che li formi in modo adeguato. Sarò inoltre affiancata da giornalisti che hanno deciso di rimanere in Basilicata, con la voglia di raccogliere una nuova sfida.

Personalmente credo in un giornalismo,“di strada”. Perciò noi di Basilicata24 saremo tra la gente. Sarete voi, care lettrici e cari lettori, i nostri compagni di viaggio e, ancor più sarete voi i nostri unici ed autorevoli giudici.  

Gio, 01/09/2011 - 17:36
Stampa