Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Sab, 25/03/2017 - 20:45
sei qui: Home > Economia > Interessi mutui a tasso variabile, comportamento scorretto di alcune banche

Economia Basilicata

calcoli errati

Interessi mutui a tasso variabile, comportamento scorretto di alcune banche

Diverse le segnalazioni giunte all'Adiconsum di Matera

di Redazione Basilicata24

Interessi mutui a tasso variabile, comportamento scorretto di alcune banche

Diversi sono i cittadini che stanno contattando l'Adiconsum Cisl di Matera per segnalare il comportamento scorretto di alcune banche che "sbagliano" nel calcolare gli interessi mensili sulle rate di mutuo a tasso variabile. Gli interessi su un mutuo a tasso variabile - ha commentato Marina Festa, Presidente dell'Adiconsum Cisl di Matera - sono pari alla somma algebrica dello spread, deciso dalla banca al momento della stipula del contatto ed è fisso per tutta la durata del mutuo, più il parametro di indicizzazione, che in molti casi viene riferito all'Euribor, che è stabilito dal mercato finanziario. Dal 2015 ad oggi il parametro di indicizzazione riferito all'euribor è sceso sotto zero - ha continuato Marina Festa - ma non il tasso finale ancorato ai mutui. Infatti, molte banche dal 2015 hanno dato al tasso di indicizzazione Euribor il valore zero e non il valore reale, con segno negativo, richiedendo così un maggiore interesse ai mutuatari. Su tale condotta scorretta è intervenuta la Banca d’Italia e l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che, nell'adunanza del 21 dicembre 2016, ha accertato la scorrettezza di un Istituto Bancario per non aver applicato, ai contratti di mutuo immobiliari ipotecari a tasso variabile, i valori negativi assunti dall’Euribor a far data dal gennaio 2015. L’Autorità Garante è intervenuta anche sulla mancata informativa data ai consumatori in ordine alle modalità di calcolo del tasso di interesse adottate dalla Banca per fronteggiare, anche nei nuovi contratti stipulati nel corso del 2015, il continuo calare dei valori dell’Euribor. L'Adiconsum Cisl di Matera ha deciso di intraprendere a favore dei mutuatari un'attività di informazione e consulenza per far sì che via sia una rideterminazione retroattiva, e per tutta la durata futura del rapporto, del tasso di interesse nominale annuo dei contratti di mutuo a cui la Banca non aveva applicato i valori negativi dell’Euribor.

 

Gio, 29/12/2016 - 18:19
Stampa