Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Ven, 24/03/2017 - 14:18
sei qui: Home > Cultura > Cinema > La Basilicata strizza l’occhio al cinema

Cinema Basilicata

La Basilicata strizza l’occhio al cinema

“Una domenica notte”, opera prima di Giuseppe Marco Albano

Giuseppe Marco Albano Giuseppe Marco Albano

 


Sono iniziate oggi, martedì 6 settembre, le riprese del film di Giuseppe Marco Albano ”Una domenica notte”. Il giovane regista bernaldese, dopo il suo ultimo successo con “Stand by me”, finalista al David di Donatello, vuole raccontare la Basilicata. In maniera libera e indipendente.



 Le riprese coinvolgeranno infatti diverse località del territorio lucano: Metaponto, Bernalda, Pisticci, Marconia, Montalbano, Matera, Viggiano, Brienza e S. Angelo Le Fratte. Il protagonista sarà il suo amico cineasta, Antonio Andrisani. Il giovane attore materano ha curato anche la scrittura del soggetto e la sceneggiatura del film. Ugualmente lucana è la casa di produzione cinematografica, per la precisione, bernaldese: la “Camarda film”, dei produttori Angelo Viggiano e Paolo Mariano Leone. Le riprese coinvolgeranno anche la band locale dei “Krikka Reggae”, dall’indiscusso successo nazionale. Un brano della colonna sonora del film sarà affidato al cantautore calabrese, Dario Brunori. Il pezzo, “una domenica notte” dell’omonimo film, è contenuto nella compilation “La leva cantautoriale degli anni zero”.


Fra gli attori presenti nel cast Adolfo Margiotta, Ernesto Mahleux, Francesca Faiella, Claudia Zanella, Saman Anthony, Jane Alexander, Rocco Barbaro, Alfio Sorbello, Pascal Zullino, Anna Ferruzzo, Pinuccio Sinisi e Domenico Fortunato.


Una bella sfida per il giovane scrittore, sceneggiatore, ora alle prese con il suo primo lungometraggio. L’ironia sarà sicuramente una chiave di lettura della pellicola.


Giuseppe Marco Albano. Nasce a Cisternino (Br) il 26 Aprile del 1985, da madre Lucana e padre Pugliese. Scrittore, sceneggiatore e regista, inizia il suo percorso artistico durante l’adolescenza tra i banchi di scuola. Frequenta l’Accademia Internazionale per le arti e le scienze dell’immagine, in seguito si iscrive all’Università, facoltà di lettere e filosofia. Nei diversi anni, entra a far parte di altri settori artistici, come il teatro e il cabaret, mantenendo sempre stretta, la sua vera passione, il cinema. Lavora come assistente alla regia in diversi set, italiani e internazionali. Nel 2008 fonda, assieme ad altri amici e collaboratori l’associazione culturale “Basiliciak”, intenta a promuovere il Cinema Lucano nel Mondo. Il Cortometraggio “Il cappellino”, da lui diretto e scritto con la collaborazione della sceneggiatrice Carla Marcialis, è presentato in prima Nazionale nel 2009 presso il Cinema Duni di Matera. Il cortometraggio vanta più di 90 Finali in Festival Italiani e Internazionali, tra cui Albania, Polonia, Turchia, Marocco e Stati Uniti, è finalista al Giffoni Film Festival 2009 nella sezione 10+ Elements e candidato ai Golden Globe Italiani 2009 come Miglior Cortometraggio Italiano. Il regista presenta in anteprima una nuova produzione cinematografica, con un titolo in lingua cinese, “Xie Zi”, prodotto in collaborazione con l’associazione Culturale “Basiliciack”. Di recente “Xie Zi” ha vinto la menzione speciale della giuria al Festival Visioni Italiane. A Marzo 2011 è uscito il suo ultimo lavoro “Stand by me”: prodotto dalla Logic Film e interpretato da Antonio Andrisani, Oriana Celentano, Carlo De Ruggieri, Vincenzo Forcillo, Pasquale Pozzuoli, Alberto Rubini, Enzo Saponara e il piccolo Claudio Salvato. Il cortometraggio racconta uno spaccato dell’Italia di oggi attraverso le vicende del Cavalier Pacucci, genio dell’imprenditoria funebre. Il corto ha ottenuto la nomination al David di Donatello 2011.

Mar, 06/09/2011 - 11:40
Stampa