Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Lun, 26/06/2017 - 10:53
sei qui: Home > Cronaca > Terre Joniche, l'ordinanza per la Puglia non c'è!

Cronaca Basilicata

Terre Joniche, l'ordinanza per la Puglia non c'è!

Riprende lo sciopero della fame, stamane alle 11 conferenza stampa

di Redazione Basilicata24

terre_joniche terre_joniche

L’assemblea di ieri seri del Comitato ha preso atto che l’ordinanza per la Puglia attesa da 9 mesi non c’è.  “Lo sciopero della  fame era stato interrotto venerdì scorso- dichiarano gli esponenti del Comitato di lotta -  sull’assicurazione che le due ordinanze, quella per la Puglia e per la Basilicata, erano state firmate insieme e che solo per una ragione tecnica eravamo arrivati in possesso della sola copia per la Basilicata e non anche di quella per la Puglia.”

Così non è: l’ordinanza per la Regione Puglia non è stata ancora firmata. “Apprendiamo, anche in questo caso, che sarebbe per una questione “tecnica”. Non è più tollerabile! Se dopo 9 mesi ci viene detto che ancora ci sarebbero nodi tecnici da sciogliere vuol dire che la dignità dei cittadini meridionali conta poco o niente. Non ci stiamo.”.

Gianni Fabbris riprenderà dunque lo sciopero della fame, affiancato nella stessa forma di protesta dall’Assessore Leonardo Galante e dal Consigliere di minoranza Enzo Giannico (tutti e due di Ginosa) e dal vicesindaco di Bernalda, Massimiliano Cospite. Il Portavoce ed i tre amministratori lo proseguiranno fino a che, come annunciato, “non potrà essere letta l’ordinanza per la Puglia in assemblea da una delle donne del Comitato” come è già avvenuto per quella della Basilicata.

Mar, 29/11/2011 - 01:45
Stampa