Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Dom, 30/04/2017 - 21:14
sei qui: Home > Inchieste > Le inchieste in edicola > 160 morti, bastano?

Le inchieste in edicola Basilicata

Guarda il video
Guarda il video
Esclusiva

160 morti, bastano?

La mattanza di Pisticci Scalo

Il dramma degli operai della fabbrica ex Enichem di Pisticci Scalo. Dopo la pensione scoprono sulla loro pelle i danni del lavoro. Ieri in quel sito industriale, voluto dall'Eni 50 anni fa, c'era lavoro per 5000 unità. Oggi, invece,160 morti e 250 ammalati di cancro.


Faccia a faccia con il killer. In fabbrica si lavorava a contatto con l'amianto. Si annidava nelle coperture, nelle coibentazioni, nelle tute da lavoro e non solo. Il killer silenzioso sa rimanere in silenzio salvo colpire, a tradimento, dopo tanti anni. Il tragico bilancio degli 'avvelenati' potrebbe aggravarsi. Il picco, infatti, è previsto entro il 2015.


Convivere con la paura. Oggi gli ex lavoratori si sottopongono a controllo e sperano di non ritrovarsi condannati come tanti altri colleghi ormai deceduti. L'Aiea (associazione italiana esposti amianto) sezione Val Basento, sta portando avanti una battaglia a livello nazionale per far riconoscere a tutti i lavoratori dell'ex Enichem i benefici di cui già usufruiscono altre maestranze in altri siti esposti. Ma intanto la loro storia pare non preoccupare, per quanto riguarda i risvolti penali e le possibili responsabilità aziendali, la Procura di Matera. Che finora non ha risposto alla denuncia dei lavoratori. Oltre al danno da amianto anche la beffa dell'indifferenza....


Tutta l'inchiesta è pubblicata sul settimanale Basilicata24 in edicola sabato 3 settembre


 


 


 

di Eugenio Bonanata
Ven, 02/09/2011 - 22:15
Stampa